Fish: a tap essay

Sono assuefatta al continuo flusso d’immagini e informazioni di internet, e questo mi frustra parecchio perché tra tanta abbondanza nulla ha più significato. A condividere un link su Facebook ci metto un secondo, per un mi piace ci vuole ancora meno. E poi? E poi quell’articolo così interessante diventa uno fra i tanti, finché non scivola al fondo del mio feed. Non lo rivedrò mai più.

Dunque che cosa significa oggi amare qualcosa su internet?

Robin Sloan ha scritto un breve saggio in forma di app dedicato all’argomento. S’intitola Fish: a tap essay. Propone qualcosa di molto semplice per dare un senso all’incessante bombardamento di contenuti: argomentare.

Il mi piace è diventato un automatismo, un gesto che perde significato per la quantità di volte che lo usiamo. Allora un buon modo per far sapere agli altri che un certo contenuto vale il loro tempo è di condividerlo spiegando che cosa ci ho trovato di buono.

Se siamo in grado d’argomentare, significa che siamo tornati più volte sull’articolo, che ci abbiamo riflettuto. Questa, secondo Sloan, è la vera dichiarazione d’amore per un contenuto web: leggerlo due volte. In altre parole, dedicarci del tempo. Proprio come ritorniamo sui nostri libri preferiti e rivediamo i film che più abbiamo amato.

Rileggere significa amare qualcosa su internet

È una lettura molto interessante, per il contenuto e anche per il modo in cui viene proposto. L’app non viene aggiornata da un po’, ma funziona perfettamente su iOS 10. Vi consiglio di scaricarla.

SalvaSalvaSalvaSalvaSalvaSalvaSalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva