fotografia di un parcogiochi in peru scattata con google street view

Jacqui Kenny è una street photographer che soffre di agorafobia: gli spazi aperti la spaventano e uscire dalla sicurezza dei luoghi della quotidianità le crea forte ansia. Come fa? Non potendo viaggiare, un giorno ha aperto Google Street View e si è messa a trascinare il cursore per le strade del mondo. Passeggiando, ha notato scorci e momenti che passano inosservati ai più e si è messa a fotografarli.

A lot of people ask me the question, ‘Do you feel like you’re there when you’re going through Street View?’ But no, I don’t feel like I’m there. I know that there’s a complete disconnect, and I am just looking for that visual something. I’m not trying to really connect with a culture, because how much can you know without talking to people?

~ Jacqui Kenny

L’occhio umano vede arte pure nel sistema di raccolta dati delle Google Car.

deserto in street vies da una foto di Jacqui Kenny
foto street view di Jacqui Kenny

Gli screenshot artistici sono raccolti nel profilo Instagram @streetview.portraits e la Kenny terrà una mostra dedicata a New York (si, prenderà un aereo perché parlare delle fobie, anche attraverso un account Instagram, aiuta a ridimensionarle).

SalvaSalva