Neil Gaiman

Neil Gaiman: le 8 regole della scrittura

Nel febbraio del 2010 The Guardian ha intervistato 4 celebrati autori contemporanei domandando quali fossero i loro dieci comandamenti della scrittura. Mi sono piaciute le risposte di Neil Gaiman, non solo perché alla richiesta di dieci massime ha risposto con sole otto, ma anche perché i suoi consigli allo scrittore – scrivi, metti una parola dietro l’altra, finisci – racchiudono l’idea della scrittura come mestiere, un’arte che richiede fatica. L’immagine del divino fuoco della scrittura, che o ci nasci o non ci puoi far niente, m’è sempre stata un po’ indigesta, specie in questo periodo che fatico sulla pagina bianca. Le otto massime di Neil Gaiman mi dicono di tenere duro.

Prosegui la lettura

Perché tenere un diario creativo

Perché è utile tenere un diario creativo

Hai mai provato a scrivere un diario? Io si, tante volte. Per anni il difficile è stato cominciare. Che cosa scrivere e come? Adesso ho una serie di taccuini su cui appunto giornalmente (o quasi) idee varie e scarabocchi sgraziati. Non proprio un diario, ma qualcosa di simile. Lo trovo utile per rendere più fluida la scrittura e organizzato il pensiero.

E poi ci sono le app: Day One è di certo il miglior diario digitale in circolazione.

In una interessante (e per nulla pallosa) conferenza, Teresa Amabile, docente alla Harvard Business School ed esperta di creatività nel mondo del business, ha dimostrato quanto è utile registrare con costanza gli avvenimenti professionali e personali della nostra vita.

Prosegui la lettura