I diari di cucina illustrati di Itsuo Kobayashi. Per oltre 30 anni lo chef di un ristorante di soba ha documentato i pasti consumati

Illustrazione di Itsuo Kobayashi

«La cucina è una festa per gli occhi e capisco perfettamente il bisogno dei miei ospiti di condividere sui social media le proprie emozioni davanti a un piatto». È quanto sostiene lo chef Alain Ducasse.

Il signor Itsuo Kobayashi invece dei social ha preferito la tangibilità della carta per catturare l’emozione di un piatto. Aiutandosi con gli appunti presi fin da quando aveva 18 anni, Itsuo Kobayashi disegna illustrazioni dettagliate di ogni pasto, cucinato da lui o da altri, preso d’asporto o confezionato. Sono 30 anni di colazioni, pranzi e cene accuratamente documentate.

Il signor Kobayashi vive nella Prefettura di Saitama e fino all’età di 46 anni ha lavorato come cuoco in un ristorante di soba. Poi le sue condizioni di salute sono peggiorate per via dell’abuso di alcool. Con difficoltà a camminare e dovendo passare gran parte del tempo a letto, gli venne l’idea di cominciare a disegnare. Guardare la TV tutto il giorno sarebbe stato noioso.

Nel 2014 i diari illustrati del signor Kobayashi sono stati scoperti da Nobumasa Kushino, proprietario della Galleria Kushino Terrace di Fukuyama, e in seguito presentati al pubblico in varie esposizioni nazionali e internazionali.

Una storia a lieto fine. Ma la fama è passeggera e il valore artistico è sempre soggettivo. Ciò che qui mi affascina davvero è il gesto quotidiano e intimo del tenere un diario illustrato per fissare i ricordi nel tempo. Per il signor Itsuo Kobayashi, la gioia di un bel piatto di ramen fumante.

Non scorderò mai il sapore.

~ Itsuo Kobayashi


Illustrazioni di Itsuo Kobayashi – © Kushino Terrace, Fukuyama, Japan