Fumetto su Frida Khalo

Strani, ma non da soli

Sono qui e sono strana proprio come te.

Erroneamente attribuiamo questa frase a Frida Kahlo, artista messicana vissuta nella prima metà del ‘900.
L’autrice è Rebecca Martin, che, da grande fan di Frida, si è ispirata alla sua figura per scrivere un breve testo che ne condensasse la vita e il pensiero. La frase è poi stata sovrapposta ad una fotografia dell’artista: internet ha fatto il resto.
Questo non fa che rafforzare il messaggio del fumetto di Zen Pencils che stai per leggere: Frida Kahlo, con la sua unicità, è fonte d’ispirazione e modello per ragazze e donne di ogni generazione.

Prosegui la lettura

Fumetti per ragazze

4 fumetti (non solo) per ragazze

Dicono che i fumetti siano roba da maschi. Beh, non è vero!
Nel settembre del 2015 il 53% di like, commenti e interazioni con le pagine Facebook di graphic novel, case editrici e affini venivano da donne. È finita l’epoca della stramba e solitaria ragazza nerd (ammesso che un’epoca del genere sia mai esistita): adesso i fumetti sono roba per tutti e un po’ lo si deve anche a quegli autori che eleggono a protagoniste delle loro storie ragazze e donne in gamba, che remano contro stereotipi e pregiudizi o almeno ci provano, come queste quattro!

Prosegui la lettura

Copertina del fumetto Rughe di Paco Roca

Rughe, l’Alzheimer a fumetti

Ai primi stadi dell’Alzheimer, Emilio non è più in grado di badare a se stesso e anche per i famigliari la situazione è difficile. Così il vecchietto si ritrova a vivere in una casa di riposo insieme ad altri anziani, ognuno con le sue peculiarità. C’è Carmelina che teme di essere rapita dagli alieni, Rosaria che crede di viaggiare sull’Oriente Express diretta a Istanbul e Renato, sordo come campana ma ancora legato alle passate glorie d’atleta.
Tra quelle quattro mura, dove il tempo scandito dai pisolini dopo i pasti sembra non passare mai, si stringono amicizie, ma ci sono anche la solitudine e la negazione della malattia da affrontare.

Rughe di Paco Roca recensione

Prosegui la lettura